Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Scarica la locandina e info
Scarica questo file ( Fame emotiva quando le emozioni diventano cibo 11 Marzo.pdf)Fame emotiva quando le emozioni diventano cibo[Volantino ]113 kB

Fame EmotivaFame Emotiva

quando le emozioni

diventano cibo

Gruppo Terapeutico Esperenziale

a cura della Dott.ssa Cristina Ombra

   11 Marzo  2016

dalle 20 30 alle 22 30

Premessa

Le emozioni non si mangiano ma si esprimono e ci motivano.

Il peso eccessivo è la conseguenza di una difficoltà ad autoregolare le emozioni, soprattutto rabbia e dolore magari condite con tanta paura.

 Quando la paura blocca la rabbia il corpo si gonfia per non sentire l’emozione, per ottundere la sensazione.

Prevale principalmente una tendenza ad adattarsi, a farsi scivolare addosso i conflitti, a ingoiare offese ed umiliazioni; secondariamente spesso arrivano improvvisi e inconcludenti scoppi emotivi, che non possono liberare dallo stato di impotenza.

Permettere una migliore regolazione emotiva, spostando l’emozione dal corpo all’espressione, dal dentro al fuori, porta ad una regolazione migliore del peso e di tutte le funzioni corporee, dal respiro al movimento alla circolazione.

Ma imparare ad esprimere le emozioni bloccate richiede un lavoro apposito, mirato e approfondito, in un ambiente protetto e non giudicante.

 Attività previste

- esplorazione di gruppo su temi che varieranno di volta in volta, con l'obiettivo di migliorare la comunicazione interpersonale e l’espressione emotiva

- esercizi di bioenergetica per imparare a scaricare e sciogliere le contratture muscolari dolorose dovute ad eccessivo carico emotivo in seguito a ripetuti episodi stressogeni, accompagnati da esercizi per migliorare/agevolare la respirazione

- brevi sedute di rilassamento

- cinema terapia attraverso la proiezione di film che riguardano il rapporto col cibo

- arte terapia rappresentazioni grafiche di sé, della percezione dei propri segnali di fame e sazietà

 Modalità organizzative

L'incontro avrà una durata di  3 ore ciascuno,dalle 20.30 alle 22.30 

Costo : € 50 singola serata   

Per info e iscrizioni:

Manuela  393 9652131  modenaolistica@ gmail.com

 

 

Iscriviti alla nostra
Newsletter
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
  • Cemi Campus
  • Accademia ANEA
Previous Next
Vinaora Nivo Slider

L'Associazione Nazionale La Casa del Glicine e' un'associazione professionale in linea con la Legge 14 gennaio 2013, n.4
per lo Studio e Formazione nelle discipline e medicine complementari.

Si occupa di informazione reale e studio delle medicine complementari, della naturopatia e delle discipline bio-naturali.

Copyright © 2013-2015. All Rights Reserved.